Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Bilancio 2016 il sì del Consiglio, ora tocca alle società

Con l’approvazione da parte del Consiglio di Comitato del Bilancio consuntivo 2016 tutto è pronto per l’assemblea generale delle società sportive del CSI Vallecamonica. L’appuntamento di venerdì 24 febbraio alla Sacca, nella palestra della scuola materna, rappresenta un collegamento ideale tra passato e presente dell’associazione. La tradizione consolidata da qualche anno ha fatto di questo appuntamento, che serve per fare il punto della situazione economica ed associativa, un’occasione per festeggiare società e personaggi storici del CSI camuno. Ad ospitare l’assemblea è l’Unione sportiva sacca premiata in questa serata con il Discobolo d’oro al merito per aver contribuito nel 1979 a fondare il comitato camuno del Csi ed aver proseguito poi a promuovere in continuità lo sport tra i giovani del paese. Insieme al gruppo sportivo sarà premiato don Mario Prandini, figura di primo piano nel cammino iniziale del CSI in Vallecamonica. Il sacerdote, ora in pensione ma ancora attivo come dirigente ed arbitro di società, sarà premiato con il Discobolo per il suo impegno ultra trentennale all’interno dell’associazione. L’assemblea sarà anche un’occasione per riflettere sul tema dell’attenzione verso gli ultimi dello sport e della società; a portare un contributo al confronto sarà don Redento Tignonsini, parroco della Sacca, al quale è stato assegnato recentemente il Premio Bulloni 2016 per la sua costante opera di vicinanza e di dialogo con gli ultimi. Nella parte “burocratica” della serata le società sportive saranno chiamate ad approvare il bilancio consuntivo 2016 chiuso sostanzialmente in pareggio grazie all’impegno incredibile di numerosi volontari e ad alcune entrate straordinarie che testimoniano un confortante interessamento alle attività del CSI Vallecamonica. I Presidenti di società avranno anche la possibilità di discutere dell’attività sportiva e non solo per aiutare il CSI a programmare la prossima stagione. L’ultimo consiglio di Comitato ha introdotto il tema facendo “un tagliando” di metà stagione. Con i responsabili di settore è stato analizzato l’andamento dei vari campionati e abbozzate alcune proposte per il futuro. A preoccupare sono le difficoltà incontrate dal tennistavolo, confermate anche dalla stagione non brillantissima del circuito regionale. Due sole società sportive, atleti in ulteriore leggero calo e difficoltà nel trovare nuovi spazi per questa disciplina storica del CSI camuno. Le vie di fuga da questa crisi sono difficili da trovare; ripartire dagli oratori, dalle scuole, proporre iniziative promozionali, queste alcune indicazioni uscite dalla discussione che dovranno essere poi concretizzate. In buona salute invece gli altri settori con alcune carenze specifiche come la pallavolo maschile, la categoria Juniores nel calcio, il giudice arbitro nel bigliardino, la difficoltà nell’organizzare le feste del settore polisportivo, ma tutto sommato il quadro d’insieme è positivo. Uno dei temi emersi è il crescente distacco dell’attività dagli oratori; impietose in questo senso sono le percentuali del biliardino che da oltre il 50% delle squadre che qualche anno fa giocavano negli oratori gli incontri di campionato si è precipitati al 25% di questa stagione. Per stimolare il ritorno dell’attività negli oratori è nata la proposta del “palio degli oratori” che sembra suscitare qualche interesse; ma non basta l’impegno del CSI è quello di dare più sostanza all’iniziativa quest’anno sperimentale. Altro argomento affrontato dal consiglio, sulla scorta di alcuni episodi avvenuti nella prima parte della stagione, da portare al confronto con le società è la giustizia sportiva ed in particolare la concretizzazione del dibattito sulle “pene alternative”. Per promuovere le discipline sportive “minori” il consiglio ha avviato una riflessione sulla possibilità di organizzare attività promozionali nei mesi estivi. Alcuni settori hanno la possibilità e anche le idee per organizzare manifestazioni estive. Il biliardino, la pallavolo (beach volley), il calcio a cinque, il palio degli oratori, le bocce, lo ski roller, il tennistavolo in piazza; si può pensare ad una “Summer CSI”. Non l’attività istituzionale strutturata ma proposte più informali e di breve durata.

Associazione Sportiva Dilettantistica C.S.I. Vallecamonica Via S.Martino n.44 - 25050 Plemo di Esine (BS) C.F. 90002580174 - P.IVA 01927640985
© 2015 CSI Vallecamonica. All Rights Reserved. Designed By Electronic Center S.r.l.