Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Una marea di atleti nel fango del parco termale

Un successo la quinta edizione del Cross delle Terme che ha visto allineati al via 230 atleti nella prima delle due corse campestri della Coppa Camunia 2016. Premiati quindi gli sforzi degli animatori dell’Unione Sportiva Oratorio Angolo Terme impegnati ad allestire una manifestazione all’altezza dell’interesse crescente per il podismo in Vallecamonica. Anche il cross, in passato snobbato dagli atleti del CSI camuno, diventa così campo di confronto tra numerosi atleti in tutte le categorie. Sotto tono solamente la partecipazione nella prova in rosa dove sono solamente quattordici le atlete che hanno portato a termine la gara. La mattinata podistica all’interno dell’affascinante ambiente naturale del parco delle terme di Angolo, dedicata alla memoria di Paolo Gnaffini, si è aperta con la gara riservata ai Cuccioli; una trentina i più piccoli impegnati su un tracciato pianeggiante di 400 metri. A precedere tutti sulla linea del traguardo è stata Diana Prudenza (Atletica Alto Sebino) che ha preceduto Christian Di Maio (Polisportiva Ossimo) e la coppia femminile della Polisportiva Oratorio Piancamuno composta da Nicole Murtas e Elisa Poiatti. Tra i maschi salgono sul podio anche Andrea Visinoni (Oratorio Gorzone), Rivadossi Edoardo (Polisportiva Ossimo)e Toini Gioele (U. S. Oratorio Angolo). Squadra di casa sugli scudi nella prova degli esordienti maschili con il solito Nicola Morosini a dominare la gara staccando Mattia Guarinoni (Polisportiva Oratorio Piancamuno) e il compagno di squadra Roberto Ghitti. In campo femminile successo di Ludovica Fettolini (Atletica Alto Sebino) che precede la compagna di società Sofia Prudenza e la portacolori dell’U.S.O. Angolo Ilaria Corvi. Podio monopolizzato dall’Atletica Alto Sebino nelle gare riservate alla categoria ragazzi; tra i maschi ennesimo successo di Francesco Randazzo che precede i compagni di società Samuele Possessi e Michele Gregori. La gara femminile registra il successo di Sofia Macario che precede l’altra atleta della formazione di Rogno Sara Medici e la portacolori dell’Aido Artogne Silvia Cesari. Di grande spessore tecnico la gara della categoria allievi vinta da Alessandro Lotta (G.S.A. Sovere) che ingaggia un bel duello con Fabrizio Piromalli (Atletica Vallecamonica) e Andrea Cretti (Aido Artogne) risolto con un allungo perentorio nella parte finale della gara. La giornata ricca di soddisfazioni per il G.S.A. Sovere prosegue con la vittoria di Daba Mbengue che si impone in maniera netta nelle allieve davanti a Nicole Possessi e Anna Tottoli, coppia dell’Atletica Alto Sebino. Deludente, rispetto alle gare su strada, la partecipazione nella prova riservata alle categorie femminili. Non ha difficoltà Stefania Cotti Cottini (Aido Artogne) a conquistare l’ennesimo successo stagionale; alle sue spalle Silvia Marchesi (Atletica Alto Sebino) stacca Anna Moraschetti (Podistica Valle Adamè), Valentina Gelmi (Aido Artogne) e Joyce Nyamuhokya (U.S.O. Angolo). Nelle diverse categorie premiate anche Maria Moreschi (Aido Artogne), Sara Chiarolini (Atletica Alto Sebino) e Lucia Delvecchio (Polisportiva Edolese). Anche nella prova maschile cavalcata solitaria per il vincitore Davide Pilatti; dopo un primo giro in gruppo il portacolori della Polisportiva Edolese accelera prendendo un discreto vantaggio sugli avversari guidati da Pier Luca Armati (G.S.A. Sovere), Stefano Moraschetti (Podistica Valle Adamè), Cristian Badini (Aido Artogne) e Luca Re. Nelle diverse categorie del CSI sono stati premiati anche Gianfranco Pedersoli (USO Angolo), Massimo Bertoni (G.S.A. Sovere), Alessandro Marini (Oratorio Gozone) e Lino Cicci (Podistica Valle Adamè). Archiviata con giudizi positivi la prima campestre della stagione i podisti del CSI Vallecamonica sono pronti a scendere in campo già sabato 16 gennaio per il secondo appuntamento con il cross. Il “Cross di S. Antonio”, organizzato dalla Polisportiva Oratorio Piancamuno, quest’anno è anticipato al sabato pomeriggio. Cambia anche il programma delle partenze con le categorie femminili ad aprire la manifestazione alle ore 14,30 seguite dalle gare giovanili e, a chiudere i maschi.

Tags: