Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Due ruote indigeste al Palio degli Oratori

Allergici alle due ruote gli oratori e gli atleti del torneo polisportivo invitati alla prova di mountain bike organizzata dall’Oratorio di Niardo. La difficoltà nel trasporti dei mezzi e, soprattutto, la tecnica necessaria per stare in equilibrio sulla mountain bike nelle strade sterrate inserite nel tracciato dagli organizzatori hanno tenuto lontani i partecipanti da questo appuntamento. Peccato perché gli animatori dell’oratorio avevano preparato un bel percorso e si erano prodigati anche per predisporre una ricca merenda. Sulla linea di partenza, situata nei pressi del campo sportivo parrocchiale, si sono presentati complessivamente una trentina di atleti in rappresentanza di cinque oratori: Niardo, Angolo Terme, Artogne, Costa Volpino e Darfo. Pochissimi anche gli atleti delle categorie Under 12 e 14 impegnati nel torneo polisportivo individuale che assegna il titolo di atleta polisportivo dell’anno. Anche il tempo ha voluto assistere i pochi ciclisti impegnati nella corsa, la minaccia di pioggia è stata scongiurata da un timido sole che ha fatto capolino tra le nuvole durante la manifestazione. La parte del leone nella categoria giovanile l’hanno recitata i ragazzi di casa; nel lotto dei quattordici giovanissimi impegnati sul breve tracciato, ricavato nei pressi dell’Oratorio, da percorrere due volte ha prevalso Michele Salvetti che ha preceduto il compagno di Oratorio Enea Pezzucchi e il rappresentante dell’Oratorio Costa Volpino Giovanni Mazzucchelli. Tra gli atleti polisportivi il migliore è stato Manuel Spatti, portacolori del Gruppo Sportivo San Zenone di Gratacasolo. Numeri ancora più ristretti nelle categorie degli adulti, solamente una decina i ciclisti “oratoriani” pronti a scattare dalla linea di partenza. Non sono comunque mancate le emozioni grazie ai due protagonisti della corsa Stefano Foppoli e Tiziano Bondioni che si sono dati battaglia nei due giri previsti per questa prova. alla fine l’ha spuntata con uno sprint perentorio Foppoli, rappresentante dell’Oratorio Darfo, davanti all’atleta di casa. La gara delle categorie medi registra il successo di un altro darfense Carlo Domenighini che precede il ciclista di Niardo Matteo Salvetti e Matteo Mazzucchelli dell’Oratorio Costa Volpino. Negli Over e negli ultra due soli ciclisti al via Ivano Petenzi (Oratorio Artogne) e Piergiulio Chini (Oratorio Niardo) che per una sfortunata coincidenza sono entrambi vittime di incidenti meccanici tali da costringerli al ritiro. Anche questo appuntamento del palio, come i precedenti, si è aperto con una breve riflessione del parroco di Niardo don Angelo Corti che ha invitato tutti i presenti a pregare per don Mario Prandini, esempio di “prete sportivo”. Il ringraziamento del CSI Vallecamonica all’Oratorio di Niardo, agli animatori e al gruppo di protezione civile ha concluso il pomeriggio ciclistico. La prossima prova del circuito di feste dedicate agli oratori è in programma a Darfo lunedì 1 maggio; la commissione tecnica si riunirà lunedì 10 aprile per stabilire il programma del pomeriggio riservato ai giochi di una volta. Resta un punto di domanda sul luogo che ospiterà la prova; se i lavori di ristrutturazione saranno conclusi nei tempi previsti si giocherà nell’oratorio darfense altrimenti trasferta al vicino conventone ospiti dell’associazione anziani e pensionati di Darfo.