Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Tre squadre camune alle finali giovanili nazionali del CSI

Tre squadre camune alle finali giovanili nazionali del CSI

Sono tre le formazioni del CSI Vallecamonica, vincitrici del titolo regionale, impegnate dal 16 al 19 giugno a Cesenatico nelle finali nazionali riservate agli atleti sotto i 12 anni. Queste squadre hanno gareggiato nel progetto “Sport&Go! Crescere con lo sport”, pensato per le categorie giovanili Kids (under 10) e Giovanissimi (Under 12) e dedicato a garantire il principio della polisportività. Insieme ai tornei di squadra (basket, volley e calcio) i mini atleti saranno impegnati in un’attività polisportiva di atletica leggera (lancio vortex, salto in lungo e corsa veloce, 60 mt). Nel calcio Under 10 la Vallecamonica sarà rappresentata dal Calcio Bienno che affronterà le formazioni di Genova, Messina e Bari. Il torneo di pallavolo Under 10 vedrà impegnata la Polisportiva Oratorio Piancamuno insieme a due squadre di Modena e ad una formazione di Perugia. Infine l’Under 12 del Volley Pisogne è stato inserita nel Girone A con Padova e Perugia. La manifestazione nazionale è realizzata con il sostegno di Apt servizi Emilia-Romagna nell'ambito del progetto Sport Regione; l’accogliente area sportiva dell’Eurocamp a Cesenatico è il quartier generale dell’iniziativa riservata allo sport giovanile targato CSI. Le finali di “Sport&Go!” vedono impegnate 525 gli atleti, tra cui 159 bambine in rappresentanza di 15 regioni e 31 comitati territoriali. La Vallecamonica schiera a Cesenatico una trentina di atleti. A salutare idealmente i piccoli finalisti arancioblu il presidente nazionale del Centro Sportivo Italiano, Vittorio Bosio, che sottolinea l’importanza di una simile esperienza associativa, specie in questa fascia di età dei finalisti, ribadendo quanto importante sia per il CSI questa attività giovanile. «È il nostro impegno più grande, su cui stiamo lavorando con energia in questi anni e ancor più oggi dopo gli stop and go della pandemia. Questi giochi polisportivi, appena terminate le scuole, spero rappresentino un grande momento di festa, felicità e socialità ritrovata. Crediamo molto in questa formula polisportiva che sia antagonista al Drop Out, all’ abbandono, alla solitudine. Che giochino i ragazzi, e vincano i migliori». Sabato 18 giugno, penultimo giorno di gare all’Eurocamp, alla vigilia dell’assegnazione dei primi 8 scudetti arancioblu, in serata alle 21 sarà celebrata la Santa Messa dall’assistente ecclesiastico nazionale del CSI don Alessio Albertini.